3 strategie per creare un funnel che vende 

Hai lanciato il tuo business online, hai aperto un profilo Instagram, ma hai poche persone che ti seguono e non sai come trovare i clienti? Hai bisogno di una strategia per creare il tuo marketing funnel!

Il funnel rappresenta il percorso compiuto dal consumatore nel processo di acquisto del tuo prodotto o servizio. È fondamentale per automatizzare il tuo business, posizionarti online e aumentare le vendite. 

In questo articolo ti mostrerò 3 strategie che hanno aiutato me e le mie clienti a costruire il nostro funnel personalizzato. 

Girls just wanna have funnel… 🎶

Marketing funnel

Marketing Funnel: cos’è 

Funnel in inglese significa “imbuto”, un’immagine che rende molto bene il concetto. Immagina questo imbuto come il flusso di tutti i passaggi che i consumatori attraversano prima di comprare il tuo prodotto o servizio.

Le macro-fasi di questo percorso sono 4:

  • Awareness (consapevolezza);
  • Interest (interesse);
  • Consideration (considerazione);
  • Purchase (acquisto). 

La fase della consapevolezza si trova nella parte alta dell’imbuto: qui il tuo target non ti conosce ancora e il tuo obiettivo è di aumentare la consapevolezza della tua esistenza come brand.  

Nella fase dell’interesse, il target inizia ad acquisire familiarità e a interessarsi a te, ad esempio seguendoti sui social o visitando il tuo sito. 

Nella terza fase, quella della considerazione, il consumatore inizia a prendere in considerazione l’acquisto, legge le tue recensioni, cerca informazioni più dettagliate e ti confronta con i competitor. 

Infine, l’ultima fase è quella dell’acquisto, l’obiettivo finale.

Marketing_Funnel

Come dimostra la forma dell’imbuto, le persone diminuiscono gradualmente: non tutti gli utenti che ti conoscono diventano tuoi clienti. L’obiettivo è costruire un funnel strategico che ti permetta di convertire il maggior numero di persone in clienti e di identificare in modo sempre più preciso il tuo target. 

Hai già analizzato il tuo target?
Inizia ora con strumenti semplici e gratuiti come Google Analytics e Audience, è un’azione fondamentale per creare un funnel strategico ed efficace. 

Ora che abbiamo definito il concetto di funnel, è il momento di passare alla pratica.

Crea valore con il Content Marketing

Quando si parla di Content Marketing non s’intende solamente creare contenuti per i social, ma significa costruire una strategia di contenuti volta a creare valore, attrarre e convertire il target sui diversi canali in cui è presente. 

Nelle prime fasi dell’awareness e della consideration, è essenziale creare valore attraverso i propri contenuti e fare in modo che le persone siano incentivate a conoscerci meglio. Come disse Bill Gates nel 1996, “Content is King”

Ma cosa significa creare valore attraverso i propri contenuti? Significa, innanzitutto, conoscere il proprio target, le sue caratteristiche, i suoi desideri e, soprattutto, i suoi pain point, cioè i problemi che sai di poter risolvere con il tuo prodotto o servizio. 

A partire da questa consapevolezza, puoi creare contenuti rilevanti e davvero utili per il tuo target, ad esempio: 

  • Articoli di blog, assicurandoti che siano ben posizionati in ottica SEO e, di conseguenza, facilmente trovabili da chi cerca informazioni su quell’argomento specifico;
  • Contenuti social che contribuiscono a posizionarti come esperta del settore. A riguardo, ti consiglio di leggere questo articolo dedicato alle 6 tipologie di contenuto per potenziare la tua strategia editoriale
  • Un contenuto gratuito che offre soluzioni pratiche a uno o più problemi del tuo target, come una guida tematica, un’infografica o un webinar di approfondimento… Via libera alla creatività!

Ricordati, infine, che i tuoi contenuti non sono isole sconnesse tra loro, ma sono collegati da un filo conduttore e devono sempre essere coerenti con il tuo Tone of Voice e con la tua Brand Identity. 

Trova la tua voce e falla sentire alle persone giuste.

Sì, ma dove sono le persone giuste? 

Ora ci arriviamo… 

Marketing Funnel

Attira le persone giuste con l’Advertising

Una volta creati i contenuti, è fondamentale che il tuo pubblico ne possa usufruire. 

L’advertising ti permette di sponsorizzare i tuoi contenuti più rilevanti a uno o più pubblici di persone costruiti ad-hoc, proprio in base alle caratteristiche del tuoi target. Ogni campagna ha il suo obiettivo che, proprio come le quattro fasi del funnel, ti permette di condurre gli utenti gradualmente all’acquisto. 

Se con il Content Marketing crei valore e ti posizioni, con l’Advertising inizi a chiedere agli utenti un’azione in cambio di questo valore. L’azione cambia in base all’obiettivo della tua campagna e alla fase in cui ti trovi. 

Ad esempio, se crei un contenuto gratuito, puoi utilizzarlo come Lead Magnet e, sponsorizzandolo, chiederai al tuo target di lasciarti l’indirizzo email per ricevere questo contenuto. 

In questo modo, generi contatti di potenziali clienti che devi continuare a “nutrire” con nuovi contenuti di valore e, soprattutto, con una relazione empatica e di fiducia. 

E qui entra in gioco l’Email Marketing. 

Instaura una relazione di fiducia con l’Email Marketing 

Dopo che un utente ha ricevuto un tuo contenuto gratuito, probabilmente non è ancora pronto ad acquistare. Ha bisogno di conoscerti come professionista, di avere più informazioni sul tuo prodotto o servizio e di capire che rappresenta proprio la soluzione al suo problema. 

In poche parole, ha bisogno di fidarsi di te

Per questo motivo è fondamentale creare una relazione diretta, autentica e personale con il nostro target. Esiste forse un canale migliore delle email? 

L’aspetto dell’Email Marketing su cui voglio focalizzarmi oggi è la possibilità di creare flussi di email automatiche evergreen, che vengono mandate quando l’utente compie una certa azione. 

Ad esempio, ti consiglio di impostare un flusso di email di benvenuto da mandare non appena una persona si iscrive al tuo sito o alla tua newsletter in cui ti presenti come persona e come professionista, racconti la tua storia e mostri empatia nei suoi confronti. 

Allo stesso modo, puoi impostare un flusso di 4 o 5 email specifico per le persone che hanno richiesto il tuo contenuto gratuito. In queste mail, puoi creare ulteriore valore dando dei consigli pratici su cosa fare una volta che hanno usufruito del tuo contenuto, oppure puoi condividere le storie di successo di alcuni tuoi clienti in cui il tuo target si possa immedesimare. 

Come vedi, le vendite non arrivano dopo uno o qualche contenuto ben strutturato, ma sono il risultato di una strategia digitale a tutto tondo e di un ecosistema automatizzato pensato per attrarre, nutrire e convertire gradualmente i tuoi utenti grazie alla creazione di valore. 

Automatizzare il tuo business non solo ti permetterà di aumentare le vendite in modo strutturato, ma ti farà risparmiare tantissimo tempo ed energie che potrai dedicare ad altro: alla crescita del tuo business, alla gestione dei tuoi profili social, alle tue passioni, ai viaggi, alla tua famiglia… A quello che vuoi!

Diventerai un’imprenditrice digitale a tutti gli effetti e potrai anche permetterti di prenderti qualche giorno di pausa dall’operatività senza che il tuo business si fermi. 

Non sai come iniziare a creare la tua strategia digitale? 

Scopri Next to You!

Il corso di Digital Marketing e Digital Advertising per diventare autonoma nella gestione del tuo business. 

Rivoluzionerai il tuo Personal Brand, imparerai a creare la tua community e a monetizzare i tuoi prodotti e servizi online in autonomia, ma con il giusto supporto mio e della community.

Un corso pratico, alla portata di tutti e interattivo. 

Io non vedo l’ora di guidarti in questo viaggio incredibile verso la tua crescita digitale, e tu?